Bradicardia: quando è consigliato vedere un medico

Bradicardia

La bradicardia è una condizione che rallenta il battito cardiaco. Se si dispone della bradicardia il cuore batterà meno di 60 volte al minuto. Se il cuore non riesce a pompare abbastanza sangue può essere un grave problema per l’individuo, poiché i rischi che possono insorgere sono davvero tanti. Tuttavia ci sono alcune persone che hanno di natura il battito cardiaco rallentato e ciò nonostante non provoca nessun tipo di complicazione o problema. Le complicazioni della bradicardia non trattata variano a seconda di quanto la frequenza cardiaca è rallentata. Se la bradicardia è significativa da causare sintomi, i possibili inconvenienti che possono manifestarsi sono i seguenti:

  1. svenimenti frequenti

  2. insufficienza cardiaca ( incapacità del cuore a pompare sangue a sufficienza)

  3. arresto cardiaco e morte

Quindi è di vitale importanza ottenere una diagnosi accurata e la relativa cura. Se si sperimentano i sintomi appena descritti, è consigliabile chiamare il medico. Se invece si ha difficoltà a respirare, o si avverte un forte dolore al petto in questo caso è di vitale importanza chiamare immediatamente il 118.

Prevenire le malattie cardiache

Per poter prevenire le malattie cardiache è molto importante seguire alcuni piccoli accorgimenti, del tipo:

  • adottare uno stile di vita sano

  • cercare di mantenere il colesterolo e la pressione sanguigna sotto controllo

  • mantenere il proprio peso corporeo sano: alcune recenti ricerche è stato dimostrato come le persone in sovrappeso aumentano il rischio di sviluppare malattie cardiache

  • non bere nessun tipo di alcolici. Ma se non è possibile controllare il consumo di alcool, allora è consigliabile rivolgersi al proprio medico di fiducia il quale prescriverà il giusto trattamento da eseguire

  • non usare droghe di nessun genere

  • non fumare

  • cercare di curare le malattie cardiovascolari esistenti, effettuando regolarmente i controlli

  • cercare di controllare ansia e stress