Capelli corti donna: pronte a darci un taglio?

Screen Shot 2015-07-07 at 14.55.31

La scelta di ridurre la propria chioma, indossando una delle nuove tendenze in termini di capelli corti donna, può essere rappresentativa di grandissime soddisfazioni per la persona che sceglie di compiere un simile passo. Pertante persone, tuttavia, si tratta di un vero e proprio autogol. Ma in che modo capire se si è veramente pronte a darci un taglio e abbracciare la filosofia dei capelli corti?

Naturalmente, un ruolo centrale in questa evoluzione dovrà essere assunto dal parrucchiere: meglio dunque confidarsi con lui, raccontandogli la propria giornata, il proprio lavoro, le proprie passioni. È probabile che, con qualche dato a disposizione, l’hairstylist possa comprendere se effettivamente il taglio di capelli corti donna sia quello che fa per voi, o meno.

Una volta convinta della bontà dei capelli corti, è bene cercare di capire che non esiste un taglio uguale all’altro e, dunque, che è impossibile cercare di rincorrere un’ideale di bellezza osservato su una rivista patinata. Molto meglio invece cercare di domandare un’adeguata personalizzazione del taglio, sulla base del viso, del colore e del tipo di capello.

Ancora, prima di avviare le sforbiciate, informatevi sulle modalità con cui riuscirete a prendervi cura dei vostri capelli, domandando al parrucchiere quanti sono (e quali sono) i tipi di prodotti che serviranno per poter gestire al meglio il proprio nuovo taglio. Rispetto ai capelli lunghi, che necessitano di poco styling, i capelli corti richiedono mediamente più pazienza (contrariamente a quanto sostengono alcune!).

Infine, ricordatevi che i capelli corti non equivalgono necessariamente a un pixie cut. Se dunque non siete ancora pienamente convinte, potete approcciare a un taglio medio, e vedere se vi trovate più o meno a vostro agio con una lunghezza – magari – mai sperimentata.

E voi che ne pensate? Vi piacciono i capelli corti o preferite quelli lunghi?

Sammy Basso: il bambino che invecchia crea un documentario

Sammy Basso

Sammy Basso, grande appassionato della cultura degli Indiani d’America, ha sempre desiderato visitare i luoghi dove questo popolo vive. La storia degli indiani è per lui la più grande passione e presto, avrà modo di conoscere in prima persona tutto ciò che riguarda questo fascinoso popolo, offrendo le sue scoperte anche a noi. Partiamo dal principio e vediamo chi è Sammy Basso.

Sammy Basso è un ragazzo di 18 anni, con tanti sogni nel cassetto e il desiderio di viaggiare. Tuttavia è affetto da una malattia genetica rarissima (colpisce circa un bambino ogni 8 milioni), la Sindrome di Hutchinson-Gilford (HGPS). Si tratta in pratica di una malattia che fa invecchiare molto precocemente la persona. I genitori si sono accorti molto presto che qualcosa non andava, ma alla nascita il dubbio non c’era ancora. Quando il piccolo Sammy Basso aveva solo due anni gli venne diagnosticata l’HGPS. I genitori, dopo questa terribile notizia, si sono fatti forza ed hanno accettato la cosa.

Il corpo di Sammy invecchia precocemente è vero, ma la sua mente no. Il ragazzo ha già visto più volte l’America, ma principalmente erano gli ospedali la sua meta. Sammy si cura a Boston ormai dal 2007, nella Progeria Research Foundation si occupano di cure sperimentali.

Adesso Sammy Basso la vuole vedere realmente questa America, e giustamente, vuole vedere ciò che piace a lui. Il suo sogno è quello di capire dove e come vivono gli indiani. Si recherà quindi al Monument Valley.

Non appena ha terminato i suoi studi al Liceo Scientifico a Bassano, Sammy ha preparato le valige con i suoi genitori (Laura e Amerigo) ed è partito, proprio per festeggiare il suo diploma. Con loro è andato anche Riccardo, un amico.

Il tour di Sammy però non è un viaggio qualunque. Il ragazzo infatti è supportato dalla televisione. Il suo tour verrà trasmesso su Nat Geo People (sky, canale 411) alle ore 21. Il viaggio sarà diviso in quattro puntate e toccherà varie parti dell’America.

Sammy Basso incontrerà i capi delle tribù indiane, conoscerà gli amish e i predicatori. Avrà modo di vedere da vicino tutto ciò che fino a oggi ha potuto conoscere solo grazie ai libri che divoraaìva. Non finisce qui. Sammy non avrà solo modo di conoscere (e far conoscere a noi tramite il suo documentario) la cultura VERA degli Indiani d’America. Durante questo viaggio incontrerà qualcun altro. Prima di tutti Matt Groening, colui che ha inventato i Simpson (altra sua grande passione). Poi incontrerà James Cameron, regista di Avatar, film preferito di Sammy.

E per finire, si troverà a St. Louis in occasione della partita di baseball dei Cardinals, a lui infatti spetterà il first pitch, il primo lancio della partita!

Terminata questa avventura, Sammy tornerà in Italia. Le sue aspirazioni sono ambiziose, ma siamo sicuri che si impegnerà al massimo per realizzarle tutte. Il ragazzo ha deciso di iscriversi all’Università di Padova, seguirà il dipartimento di Fisica. Il suo sogno? Diventare fisico nucleare!

In collaborazione con www.mammeoggi.it

Strategie per le opzioni binarie

opzioni binarie

Le opzioni binarie, come ormai tutti ben sappiamo, sono uno strumento di trading davvero molto complesso ma, anche, dal grandissimo potenziale. Per investire al meglio nelle opzioni binarie è necessario mettere a punto una strategia di trading che sia valida, efficace e replicabile.

Questo ci permetterà di investire al meglio nel trading binario sfruttandone tutto il potenziale e riuscendo a contenere il rischio. Non bisogna mai dimenticare, infatti, che le opzioni binarie sono uno strumento speculativo ad altissimo rischio adatto solo ai trader più esperti.

Cerchiamo di capire come si sviluppa una strategia per il trading in opzioni binarie (se non sai di cosa stiamo parlando visita questa guida:  www.opzionibinarieguadagno.it/strategie/) e come applicarla per massimizzare il nostro profitto.

Cos’è una strategia per il trading binario?

Una strategia è una serie di linee guida che permettono di investire sulle opzioni binarie solo in determinati contesti e solo in determinate modalità. Poniamo, ad esempio, che io avvia individuato, su un determinato asset, che in occasione dei supporti il valore di quel determinato asset rimbalzino violentemente per un tempo superiore ai 60 secondi.

Metterò a punto una strategia che mi permetta di investire in opzioni binarie a 60 secondi ogni qual volta ci siano i presupposti di cui parlavamo poco sopra. Ovviamente abbiamo semplificato in maniera estrema la situazione, ci sono anche altre variabili che entrano in gioco, ma l’obiettivo era rendere chiaro a tutti il concetto.

Per quanto riguarda le opzioni binarie le strategie sono fondamentali per il semplice motivo che il trading binario offre grandi guadagni ma, anche, grandi perdite. Contenere le perdite è proprio uno dei motivi principali per cui è fondamentale mettere a punto una strategia efficace.

Strategie opzioni binarie 60 secondi

Vi abbiamo già accennato prima, le opzioni 60 sono una delle tipologie di opzioni binarie più performanti nonchè una delle più usate. La particolarità di questo strumento sta tutta nella scadenza che è di soli 60 secondi.

Questa scadenza così a breve non deve trarre in inganno circa l’effettiva complessità dello strumento perchè nei 60 secondi in oggetto le variazioni di prezzo di un asset possono essere molto complesse a individuare.

Anche e sopratutto per le opzioni 60 mettere a punto una strategia davvero valida è fondamentale se non si vuole finire con il perdere tutti i propri soldi. Ricordiamo, infatti,che con le opzioni binarie si può guadagnare dal 70 al 100% del capitale investito, ma se il trade è sbagliato si perde l’intero capitale investito.

Strategie opzioni binarie supporti e resistenze

Una delle strategie per le opzioni binarie più utilizzate è quella che prevede i supporti e le resistenze. Sfruttando i supporti si possono sfruttare i cosiddetti “rimbalzi tecnici”, mentre in occasione delle resistenze si possono sfruttare i ribassi che ne conseguono.

Ovviamente questa strategia per il trading binario presuppone che si sia in grado di eseguire una corretta analisi tecnica dei grafici degli asset di proprio interesse perchè l’unico modo di individuare i punto di supporto e resistenza è proprio quella di analizzare il grafico.

Il nostro consiglio è quello di studiare molto questa strategia e di testarla su un conto demo perchè con qualche messa a punto potrebbe diventare davvero un ottimo strumento di trading per i propri investimenti. E tu che strategie usi per i tuoi investimenti con le opzioni binarie?

Parto naturale: il magico momento della nascita. L’espulsione del feto

Parto-naturale-586x389

Dopo la seconda fase del travaglio, inizia la fase vera e propria della nascita: l’ espulsione del feto. Un momento magico nella vita dei genitori.

Parto naturale: la fase espulsiva del feto

Quando la dilatazione del collo dell’ utero, la cervice, ha raggiunto gli otto / dieci centimetri, le contrazioni sicuramente sono diventate molto intense e molto ravvicinate fra di loro. Questa fase, che è durata tra i trenta minuti e le due ore, e che è la più difficile da sopportare per la madre perché la dolorosa contrazione successiva non le ha lasciato il tempo di smaltire il dolore della precedente, prelude, però, al magico momento dell’ espulsione del feto, la nascita del bambino.

Ad un dato momento della seconda fase del travaglio il collo dell’utero si è dilatato fino a raggiungere un diametro tale da combaciare perfettamente con la testolina del bambino, e quello è il momento in cui inizia la fase espulsiva, ovverosia quella delle spinte. Sin qui il periodo dilatante ha avuto una durata variabile dalle due alle otto / dieci ore.

Quest’ ultima fase, invece, quella espulsiva, può durare da circa trenta minuti fino anche alle due ore, ha inizio quando il collo dell’ utero ha raggiunto la sua massima dilatazione ed ha il compito di far transitare il bambino lungo il canale del parto, che è una struttura muscolo-mucosa formata dalle ossa del piccolo bacino, dell’ ischio e dell’ ileo, mentre per la sua parte posteriore è formata dall’ osso sacro e dal coccige. Durante la prima parte della fase espulsiva la vagina della madre non è ancora completamente dilatata ed essa ancora non avverte la necessità di spingere.

La fase espulsiva vera e propria ha inizio quando la dilatazione si è completata. Un ormone, l’ ossitocina, la cui produzione viene stimolata dai segnali nervosi provocati dalla dilatazione dell’ utero, favorisce le contrazioni. Questa ultima fase può avere una durata compresa tra i venti minuti ed un’ ora. Il piccolo viene espulso dall’ utero materno attraversando la vagina, sia grazie alle contrazioni uterine autonome che grazie alle spinte della madre che con questi suoi sforzi, favorisce il transito del nascituro nel canale del parto.

In genere il bambino viene espulso a partire dalla testa. In taluni casi, però, si presentano all’ uscita prima le natiche o i piedini: in questo caso si parla di “presentazione podalica” ed il parto si presenta abbastanza più complesso. In questo caso il team medico che assiste la puerpera nel parto deve essere particolarmente preparato perché esso avvenga senza rischi per il nascituro e per la madre. Il bambino viene espulso insieme alla placenta ed al cordone ombelicale che viene poi tagliato dall’ ostetrico.

Twitter prepara nuova funzione per gli “assenti”

twitter

Novità in vista per Twitter, uno dei social network più in vista degli ultimi tempi. In particolare, il servizio starebbe studiando una graduale modifica della propria struttura cronologica, che riporta tutti i tweet in ordine di “comparsa”: una struttura dalla quale è legato fin dalla sua fondazione, e che ora sembra essere stata giudicata “obsoleta” e prossima alla rivoluzione.

Stando a quanto si legge nei media internazionali, Twitter sarebbe infatti in procinto di abilitare la nuova funzione “While you were away“, che riunisce in cima alla timeline dell’utente i tweet che sono apparsi dopo l’ultima chiusura della app. In ogni caso, non si tratterà di un “ribaltamento” della cronologia (ovvero, dell’esposizione dei primi tweet, invece che degli ultimi), quanto di una funzionalità che andrà a modificare “leggermente” il flusso della timeline, individuando una parte dei tweet più rilevanti (insomma, non una rivoluzione così incisiva come avvenuto con Facebook, che ha dovuto duplicare una modalità visiva tra le notizie più rilevanti, e quelle più recenti).

Twitter per il momento non ha ancora abilitato la funzione per tutti i suoi utenti, sebbene alcuni tweet recenti abbiano indicato che l’attivazione stia avvenendo a macchia d’olio: pertanto, è possibile che nell’arco di pochi giorni o settimane possa verificarsi l’atteso annuncio ufficiale, e un allargamento più drastico di tale funzionalità, sulla quale – siamo certi – gli utenti avranno modo di esprimersi in maniera piuttosto netta.

Voi che ne pensate? Vi trovate bene con la timeline di Twitter o desiderate una rivisitazione in stile Facebook?

Stodal sciroppo per bambini

Stodal-sciroppo-dosi

Si sa, la tosse è un disturbo davvero fastidioso soprattutto per i bambini. Diffusissima in inverno è uno dei sintomi più comuni delle patologie invernali da raffreddamento.

La tosse è tipica della stagione fredda, ma non pensiate care mamme, che non ci si possa ammalare anche d’estate.. Erroneamente a quanti molti pensano, la tosse non è altro che una reazione naturale di difesa messa in atto per poter eliminare dalle vie aeree catarro, muco, germi e batteri.

Tuttavia è possibile identificare diversi tipi di tosse a seconda della presenza o meno di catarro. In questo caso si parla di tosse secca o tosse grassa. Per quanto riguarda la tosse secca, essa è riconoscibile per l’assenza di catarro, mentre il secondo tipo è caratterizzato dalla presenza di catarro nelle vie aeree.

Cosa si può utilizzare per poter combattere la tosse?

Per combattere questo fastidio è possibile ricorrere a dei trattamenti omeopatici in quanto privi di effetti collaterali. In particolar modo, lo sciroppo maggiormente utilizzato sia per la famiglia che per i bambini è lo Stodal.

Si tratta di uno sciroppo omeopatico capace di trattare le irritazioni delle alte e basse vie aeree e non solo ma al contempo stesso ripristina la normale struttura fisiologica. Può essere utilizzato per tutti i tipi di tosse e può essere assunto da adulti, anziani e da bambini.

Naturalmente la posologia varia a seconda dell’età del paziente. Tuttavia prima di ricorrere a questo rimedio omeopatico è consigliabile rivolgersi al proprio pediatra di fiducia il quale valuterà sul da farsi.

Generalmente la posologia è così strutturata: per i bambini 1 cucchiaino per 3-5 volte al giorno, per gli adulti invece è pari a 1 cucchiaio 3-5 volte al giorno. Stodal può essere tranquillamente acquistato in farmacia a un costo non troppo alto. Per chi non ama lo sciroppo è possibile reperirlo anche in granuli.

Chattare online senza registrazione, sempre più di moda

chat

La chat, una realtà nata moltissimi anni fa, che però con in passare degli anni si è andata un po’ perdendo, ma che oggi sta riprendendo il via grazie alle nuove piattaforme per chattare, una di queste è Chatfacile.it una chat senza registrazione

Perché’ chattare su Chatfacile.it:

– per trascorrere un po’ di tempo libero
– per conoscere gente nuova
– per scambiare opinioni su svariati argomenti
– perché non hai voglia di uscire
– perché sei stanco dei soliti social network
– perché cerchi la tua anima gemella
– perché non hai voglia di riempire moduli di registrazione
– perché ti va di condividere musica con tanti amici virtuali
– perché hai voglia di giocare
– perché non hai e non puoi spendere neanche un centesimo

Sono 10 buoni motivi per entrare nella nostra community e divertirti con noi.
Chatfacile.it infatti ti permette di chattare in modo facile, divertente, senza nessun obbligo di registrazione e completamente GRATIS.
Finalmente ti trovi nel posto giusto e sicuramente troverai le persone giuste per riempire i tuoi momenti liberi e conoscere magari anche la tua anima gemella. Puoi accedere al nostro sito senza installare nessun software sul tuo pc, utilizzando ogni tipo di dispositivo, sia fisso che mobile.
Vuoi rimanere anonimo? puoi farlo. Ma puoi anche registrare il tuo Nick ed ottenerne l’esclusiva. Le conversazioni possono essere sia pubbliche, trattando argomenti più’ spensierati, o private dove puoi confidare anche tuoi più intimi segreti. Divertiti a scrivere con il tuo colore preferito e consulta le stelle chiedendo l’oroscopo del tuo segno. Le faccine daranno un tono di allegria a ciò che scrivi. Lo staff di moderatori sarà a tua disposizione per rendere la tua permanenza in chat tranquilla e serena e ti chiederanno semplicemente di rispettare la netiquette, come non usare nickname volgari, non floodare o fare pubblicità ad altre chat o Social Network e non avere comportamenti offensivi nei confronti degli altri utenti. Entrare in Chatfacile.it è semplicemente facile, totalmente gratuito e senza doverti registrare, quindi: Cosa aspetti? Entra e divertiti insieme a noi

Scaricare programmi gratis da Internet

9

La rete è una miniera d’oro per chi è alla ricerca di programmi gratis. Ogni giorno vengono rilasciati nuovi software, scaricabili gratuitamente, in grado di risolvere qualunque problema degli utenti e di soddisfare ogni esigenza.

Dal momento che la rete è molto vasta, purtroppo diventa facile perdersi, per questo è importante conoscere i migliori siti per scaricare programmi gratis, che raccolgono centinaia e centinaia di software, organizzati in comode categorie.

Vediamo insieme i migliori siti per scaricare programmi gratis:

1. Softonic

Softonic è uno dei più famosi portali in rete che si occupano di raccogliere e recensire software gratuiti. Il database di Softonic mette a disposizione degli utenti oltre 90.000 software, tutti descritti dettagliatamente.

Uno degli aspetti più apprezzati di Softonic è il fatto che per ogni programma gratuito sono messi in luce sia gli aspetti positivi che quelli negativi: in questo modo è possibile farsi un’idea generale del programma prima di installarlo.

Softonic è un portale internazionale, tradotto in varie lingue e ovviamente è presente la versione Italiana.

2. Eazel

Eazel è un portale specializzato nel raccogliere ed offrire programmi scaricabili ed installabili a costo zero. Si mette in luce per la vasta sezione dedicata ai giochi gratuiti e per la sicurezza dei file offerti agli utenti.

Nella home page di Eazel è presente un box contenente i titoli dei software e dei giochi più scaricati di sempre ed un elenco con gli applicativi recentemente aggiornati.

3. Download Html

Download Html è la sezione del noto portale Html.it dedicata interamente ai download di software gratuiti. Tutti i programmi presenti sono recensiti dallo staff e valutati dagli utenti, oltre ovviamente ad essere controllati e testati prima di essere inseriti nel sito web.

Oltre alla classica recensione, per i software più importanti e per quelli più scaricati di sempre sono presenti anche guide all’utilizzo e video tutorial, sempre gratuiti.

Pasqua 2015 a Verona, la top ten dei luoghi imperdibili

verona romantica

Tradizionalmente, il ponte di Pasqua – insieme a quello del 1° maggio e del 2 giugno – è uno dei primi fine settimana di primavera, in cui poter organizzare una breve vacanza in attesa delle meritate ferie estive. Se siete alla ricerca di idee di viaggio, e le capitali europee per voi non sono più un mistero, una buona idea potrebbe essere quella di riscoprire le città italiane, sempre ricche di un patrimonio artistico, storico e culturale che non ha eguali in tutta Europa.

Verona è senz’altro un’ottima scelta, una città giovane e piacevole, che durante la Santa Pasqua offre numerosi spunti, appuntamenti ed eventi di ogni tipo, per tutti i gusti e le tasche. Al di là del calendario di appuntamenti pasquali – che potrete facilmente reperire anche sul posto – quali sono i luoghi imperdibili da visitare a Verona durante le festività Pasquali del 2015 ?

Ecco a voi un elenco, certamente non completo perché a Verona c’è davvero moltissimo da vedere, dei luoghi più interessanti:

1. Ponte Scaligero: è uno dei simboli di Verona, assieme al balcone di Giulietta e all’Arena di Verona (che qui non citeremo, in quanto estremamente conosciuti). Qui, vi verrà voglia di scattare fotografie. E come darvi torto?

2. Chiese storiche di Verona: ovvero la Basilica di San Zeno, San’Anastasia, il Duomo e San Fermo. Durante la Santa Pasqua, una visita è d’obbligo.

3. Castelvecchio: oggi sede del Museo Civico d’Arte di Verona, si trova a pochi passi dal Ponte Scaligero. Se non avete tempo di visitarlo approfonditamente, vale comunque la pena di vedere l’ampio cortile interno e l’esterno del bellissimo Castello medievale.

4. Torre dei Lamberti: la vista dall’alto della torre (alta più di 80 metri) è davvero unica.

5. Giardini Giusti: uno splendido giardino all’italiana, a poco passi dal Teatro Romano. Ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese.

6. Teatro Romano: sorge sulle pendici del Colle San Pietro e, durante l’estate, qui hanno luogo spettacoli e commedie musicali.

7. Arche Scaligere: si tratta dei monumenti funerari dei Signori di Verona, situati proprio accanto a Piazza dei Signori.

8. La scalinata di Palazzo della Ragione: storicamente era percorsa dagli imputati che si recavano in Tribunale. Oggi il palazzo ospita un ricco museo, visitabile con biglietto cumulativo se deciderete di salire sulla torre del Lamberti.

9. Arco dei Gavi: si trova in Corso Cavour poco distante da Castelvecchio. Una delle più belle testimonianze d’arte romana.

10. Biblioteca capitolare: sita in piazza Duomo, è uno dei più antichi centri di studio d’Europa.

Forex trading: i broker e il calendario economico

forex

Quando si parla di forex trading non si devono sottolineare 2 aspetti fondamentali: il broker e il calendario economico. Partiamo proprio dall’analizzare alcuni aspetti chiave relativi a questi 2 punti fondamentali per cercare di ottimizzare le nostre sessioni di trading in un mercato complesso come, appunto, il forex.

Broker forex

Nel forex la scelta del broker, ossia della piattaforma di trading con cui si potrà investire sul mercato è fondamentale e imprescindibile. Dalla qualità del broker dipendono moltissimi aspetti che possono decretare il successo di un trader.

Ecco alcuni degli aspetti che devi tenere bene in mente quando ti appresti a scegliere un broker per il operare sul forex:

  • commissione: valutare le commissioni o lo spread applicato sui cambi è fondamentale per capire quali saranno i margini sui propri trade;
  • qualità piattaforma: la piattaforma deve essere semplice da usare ma, anche, completa e versatile dal punto di vista degli strumenti a disposizione del trader;
  • affidabilità broker: il broker forex è regolamentato da un organo di vigilanza europeo? Questo requisito, infatti, è molto importante per determinare l’affidabilità di una società di brocheraggio.
  • bonus di benvenuto: molti broker sono soliti erogare un bonus di benvenuto per attirare i nuovi clienti. Si tratta di un’ottima opportunità per avere del capitale aggiuntivo a disposizione.

Qui di seguito, invece, ti segnaliamo alcuni dei migliori broker forex che operano nel nostro paese e che, quindi, hanno un’assistenza clienti in italiano:

  • Ig;
  • Markets;
  • Ironforex;
  • Plus500;

Per una guida completa alla scelta del broker per investire nel forex ti consigliamo di leggere qui: http://qualebrokerforex.weebly.com/blog/quale-broker-forex-scegliere.

L’importanza del Calendario economico nel forex

Se credete che le operazioni di Forex trading non abbiano una logica (come spesso si dice in giro) credendo di avere a che fare soltanto con “scommesse”, vi sbagliate di grosso, perché il calendario economico è la pura dimostrazione che i guadagni in questo mercato possono veramente essere generati grazie all’uso di precise tecniche.

I siti web dove viene visualizzato un calendario economico di buona qualità, aggiornano la relativa pagina minuto per minuto, fornendo agli utenti tutte le ultime notizie provenienti dal mondo dell’economia, con un occhio di riguardo a quelle che potrebbero avere un maggior risalto nel campo del Forex trading, ovvero sui valori di scambio sul mercato tra le coppie di valute.

Ad influire decisamente sulle aspettative degli investitori nel breve periodo potrebbero essere novità di politica economica, come variazioni attese nei tassi di interesse o in altri importanti indici di mercato, così come le comunicazioni di agenzie statistiche relative al PIL di un Paese o al tasso di disoccupazione. Più in generale, è bene sapere che il valore nel Forex trading di una valuta nazionale (o relativa ad un continente, come l’euro o il dollaro) viene influenzato da qualsiasi aspettativa economica (e non solo) legata al relativo Paese.

Speriamo che questa breve guida sui broker forex e sull’importanza del calendario economico ti aiuti ad investire meglio nel mercato delle valute.