Piastra per i capelli, quanto è realmente dannosa?

piastra per i capelli

La piastra per i capelli è una fedele alleata delle donne italiane: attraverso questo strumento è infatti possibile effettuare delle pieghe in tempi rapidi, conferendo al proprio aspetto il look desiderato. Ma siamo sicuri veramente che la piastra per i capelli, o il phon e il ferro, siano così salutari per la nostra testa?

In linea di massima è innanzitutto bene cercare di sfatare qualche mito e dare a Cesare ciò che è di Cesare. Oltre che essere degli strumenti utilissimi, piastra e phon non nuociono al capello se vengono utilizzati con equilibrio e parsimonia. Insomma, non è tanto lo strumento in sè a far male al capello, quanto le sue abitudini di (cattivo) utilizzo. Di qui, qualche pratico consiglio.

Quando utilizzate la piastra per i capelli, ricordate di farlo sulla chioma asciutta: i capelli bagnati sono infatti più facili, e risentirebbero maggiormente dell’impatto con la piastra. Lasciate quindi asciugare la chioma all’aria, e la mattina dopo alzatevi un pò prima per stirarli con la piastra.

Ricordatevi inoltre di accompagnare l’utilizzo della piastra con dei prodotti appositi che possano nutrire il capello e proteggerlo durante l’applicazione del dispositivo. Ricordatevi inoltre che le piastre possono garantire delle temperature modulabili: provate quindi ad utilizzare quella più bassa, e salite gradualmente fino a quando non trovate quella di equilibrio.

Ancora, suggeriamo di fare periodicamente delle maschere nutrienti, e di non risciacquare subito e completamente. Eliminate le punte rovinate e ricordatevi sempre di assumere prodotti di qualità, che evitino pertanto di giocare un ruolo controproducente a danno del capello.

Per quanto attiene il phon, utilizzatelo con aria tiepida e non troppo calda, e tenete il getto sufficientemente lontano. Se utilizzate il phon per stirare i capelli, usate dei prodotti protettivi che possano garantire un miglior rispetto della chioma.

via: www.capellistyle.it